Wednesday, August 20, 2014

ALÍPIO CARVALHO NETO Sassofono, fiati ed elettronica - solo performance Venerdì 22 agosto 2014, ore 21.30, Treviso - EARly & TEATRO CAPOVOLTO



EARly e Teatro Capovolto
presentano:

ALÍPIO CARVALHO NETO

Sassofono, fiati ed elettronica - solo performance

Venerdì 22 agosto 2014, ore 21.30


Verrà chiesto un contributo per la serata.
Per INFO e PRENOTAZIONI: cell. 348-8120557, 340-2519136


Si ringrazia per la collaborazione TEATRO CAPOVOLTO:
Via Brigata Marche, 6
Carbonera (Treviso)


ALÍPIO CARVALHO NETO

Nato a Floresta, nello Stato del Pernambuco (Brasile), inizia i suoi studi musicali frequentando la Scuola di Musica di Brasilia. Compositore, poeta e saggista, nel 1997 si è trasferito in Portogallo, come borsista dell’Istituto Culturale di Macao e il Ministero della Cultura del Brasile (Bolsa Virtuose) dove ha portato avanti ricerche presso l'Università di Évora nel campo della musica e della letteratura, in particolare cinese ed araba.
Ha diretto due formazioni internazionali, la IMI Kollektief, il cui disco Snug As A Gun ha ottenuto 4 stelle nel rinomato The Penguin Guide to Jazz Recordings - Ninth edition (Richard Cook e Brian Morton), e il quintetto Wishful Thinking, con l’incisione dal titolo omonimo, Wishful Thinking, entrambe pubblicate dalla Clean Feed Records.
Il passo successivo è stato la formazione, a New York, di un quartetto, l’Alipio C Neto Quartet, con il quale ha suonato e registrato le sue composizioni, riunendole nell’album The Perfume Comes Before the Flower (Clean Feed, 2007), eletto dalla critica americana ed europea come tra i migliori dell'anno. Questo passaggio si è rivelato decisivo per il suo riconoscimento come una delle voci più originali delle avanguardie del jazz contemporaneo. Con una discografia che supera già una dozzina di titoli in varie major, Alipio ha inciso con la casa discografica Terre Sommerse If Not – Progetto Guzman / Omaggio a Mario Schiano, che è stato ampiamente elogiato dalla critica italiana e internazionale.
Alípio Carvalho Neto è dottorando di ricerca in Storia, Scienze e Tecniche della Musica presso l'Università di Roma "Tor Vergata".
"Neto, sax soprano e tenore, rilegge magnificamente, con delicatezza, la storia del jazz post-free."
- Mario Gamba, il manifesto
"He's a hugely intelligent, literate man and his music has a surpassing thoughtfulness underneath the sometimes jagged and anguished exterior. A Brazilian from Pernambuco, the feel of the arid sertão is a constant presence in these windswept compositions."
- Brian Morton, WIRE
When Neto finally solos, he’s a radical melodist, creating a continuum of abrasions and graces, building from great low blasts through sudden upper-range skitters and hollow-voiced mid-range lines. Like the first, each of Neto`s compositions contain multiple themes that are welded together by the ensemble, often creating a feeling suspended between through-composition and collective improvisation. Clearly every player here is engaged by Neto's intensity of purpose."
- Stuart Broomer, Signal to Noise
"La présence et la sonorité du saxophoniste Alípio C Neto évoque avec une certaine coïncidence au soprano et au ténor, le légendaire Charles Brackeen, compagnon de Dennis Gonzalez dans les années’80 et aujourd’hui disparu. Le même Charles Brackeen avait enregistré le fabuleux disque « Dance » (Paul Motian Trio ECM 1977 avec le bassiste David Izenson)."
- Jean-Michel Van Schouwburg, Improjazz

Thursday, May 22, 2014

Alípio C Neto (PARIS) - JE "Actualité de la recherche en jazz" + Concerts


Mercredi 14/05 - 20h30

Alípio C Neto - Saxophone
Fred Lyra - guitarre
Marco Quaresimin - Contrebasse
Fran Cossavella - Batterie

La Barricade - 43, rue de Tourtilhe, 75020 Paris 
(métro Belleville)

Imagem inline 2

Jeudi 15/05 - 20h30

Alípio C Neto - Saxophone
Fred Lyra - guitarre
Yoram Rosilio - Contrebasse
Guillaume Béguinot - Batterie

Au Chat Noir - 76, Rue Jean-Pierre Timbaud, 75011 Paris


Inline image 1


Lundi 19/05 - 20h30

Alípio C Neto - Saxophone
Fred Lyra - guitarre
Orlando Legname - electronique
Fran Cossavella - Batterie

10, Rue de la Granges aux Belles, 75010
(métro Coronel Fabien)

https://www.facebook.com/CHEZADEL

Au plaisir de vous y retrouver!

Thursday, April 24, 2014

Alípio C Neto | Luiz Moretto + Javier Moreno + Marco Valeri - Sabato 26 aprile, ore 21:00 / ALTREVIE, via Caffaro 10, ROMA

Sabato 26 aprile – Il Canto dei Popoli: TRA JAZZ E DIASPORA AFRICANA
Alípio C Neto e Luiz Moretto in concerto sincretico tra la grande musica jazz e le radici africane. Ore 21, via Caffaro 10. 



A TUTTI, BUON 25 APRILE!! 




Un caro saluto. 

Claudio Bocci 


Inline image 1

Tuesday, March 25, 2014

Alípio C Neto / jazzColours (Anno VII, numero 3 -- Marzo/2014)






SOMMARIO Marzo 2014 (Anno VII, n.3)

    

  4 - Highlights

  8 - Alípio C Neto, caos organizzato, progresso e libertà

14 - Kaja Draksler, tante vite da suonare
19 - Jason Stein, un ponte sulla creatività
23 - jazz&arts: Jonathan Cusick, caricature jazzistiche
26 - Recensioni CD
  Focus on: Dave Holland "Prism"
  I 5 dischi imprescindibili di Greg Burk
33 - Black&White: Nate Wooley "Seven Storey Mountain III & IV"
(e inoltre: Zlatko Kaucic Trio, Tiger Hatchery, Albertucci/Ambroziak, Stranahan-Zaleski-Rosato, Stazioni Sonore, Mozdzer-Danielsson-Fresco, Taylor Ho Bynum, Die Hochstapler, Gordon Grdina & Mark Helias, ZZ Quartet, Roberto Ottaviano, LAB Trio)

34 -  Eventuali


Tuesday, February 25, 2014

"Moy Majakovskij" di Antonio Ferrara - Teatro Arvalia / Roma 2 marzo 2014, ore 17:30


Giancarlo Schiaffini "L'improvvisazione non si improvvisa" - Palazzo delle Esposizioni / Roma 28 febbraio 2014, ore 18:00





Palazzo delle Esposizioni, Roma
Auditorium e Sale della mostra
Venerdì 28 febbraio ore 18.00

L’improvvisazione non si improvvisa
Alvin Curran, Alípio Carvalho Neto, Giovanni Guaccero, Alessandro Sbordoni, Giancarlo Schiaffini

Nell’ambito della mostra “Anni 70. Arte a Roma” si terrà un concerto di musica improvvisata preceduto dalla presentazione del libro di Giancarlo Schiaffini, E non chiamatelo Jazz, Auditorium edizioni, Milano 2011.

Ore 18.00 Auditorium
Presentazione del libro con la partecipazione di Alvin Curran, Alípio Carvalho Neto, Giovanni Guaccero, Alessandro Sbordoni e dell’autore.

A seguire nelle sale della mostra concerto di musica improvvisata con

Alvin Curran, Campionatore
Alípio Carvalho Neto, Sassofono
Giancarlo Schiaffini, Trombone



Che ruolo riveste l'improvvisazione nelle diverse espressioni della musica d'oggi, jazz, etnica, colta, elettronica...? Giancarlo Schiaffini lo spiega nel libro E non chiamatelo Jazz (Auditorium edizioni, Milano 2011) con humour e competenza, attraverso le sue molte esperienze sul campo e alla luce della collaborazione con i maggiori protagonisti della musica contemporanea internazionale.
Alle ore 18.00 nell’Auditorium del Palazzo delle Esposizioni parleranno del libro i musicisti e musicologi Alvin Curran, Alípio Carvalho Neto, Giovanni Guaccero, Alessandro Sbordoni insieme all’autore.

Nelle sale della mostra seguirà un concerto di musica improvvisata.
L’improvvisazione in musica è stata una pratica in auge nel corso degli anni settanta. Una scelta espressiva abbracciata da numerosi musicisti alcuni dei quali hanno anche dato vita a ensemble dedicati all’improvvisazione, come i mitici Musica Elettronica Viva (MEV), Gruppo Romano Free Jazz (GRFJ) e il Gruppo di Improvvisazione di Nuova Consonanza (GINC). Due tra i maggiori protagonisti di quella fertile e coraggiosa stagione, Alvin Curran e Giancarlo Schiaffini, insieme ad Alípio Carvalho Neto daranno un esempio dello stato dell’arte dell’improvvisazione oggi.



L’ingresso alla presentazione del libro è gratuito fino a esaurimento posti con entrata dalla scalinata di Via Milano, al concerto si accede con il biglietto di ingresso alla mostra.

http://www.palazzoesposizioni.it/categorie/anni-settanta-roma-in-mostra

Tuesday, February 18, 2014

Alípio C Neto Quartetto Brasile - 19/02/2014 AMBASCIATA DEL BRASILE ROMA

Alípio C Neto Quartetto Brasile


Alípio C Neto - sassofoni
Ezio Peccheneda - chitarra
Javier Moreno - contrabbasso
Marco Ariano - percussioni

Ambasciata del Brasile Roma
19 febbraio 2014
ore 20:00


Friday, January 3, 2014

BLUTOPIA CONCERTI: Neto / Schiaffini / Lyra TRIO - ROMA 10 Gennaio 2014


Venerdì 10 Gennaio 2014 ore 19.30






Neto / Schiaffini / Lyra TRIO

Alípio C Neto - sassofono tenore e soprano
Giancarlo Schiaffini - trombone
Fred Lyra - chitarra elettrica

Giancarlo Schiaffini: figura storica della musica d’avanguardia in Italia. Membro della Instabile Orchestra, Schiaffini ha lavorato con artisti come Mario Schiano, Lol Coxhill, Andrea Centazzo e Thurston Moore dei Sonic Youth. Come esecutore, compositore e improvvisatore ha collaborato con il Gruppo di Improvvisazione di Nuova Consonanza, Nuove Forme Sonore, Luigi Nono, John Cage…

Alípio C Neto, sassofonista, compositore, poeta e saggista, nel 1997 si è trasferito in Portogallo, come borsista dell’Istituto Culturale di Macao e il Ministero della Cultura del Brasile (Bolsa Virtuose) dove ha portato avanti ricerche presso l’Università di Évora nel campo della musica e della letteratura, in particolare cinese ed araba.
Ha diretto due formazioni internazionali, la IMI Kollektief e il quintetto Wishful Thinking, con l’incisione dal titolo omonimo, Wishful Thinking, entrambe pubblicate dalla Clean Feed Records.
Il passo successivo è stato la formazione, a New York, di un quartetto con il quale ha suonato e registrato le sue composizioni per l’album The Perfume Comes Before the Flower (Clean Feed, 2007), eletto dalla critica americana ed europea come tra i migliori dell’anno. Questo passaggio si è rivelato decisivo per il suo riconoscimento come una delle voci più originali delle avanguardie del jazz contemporaneo.
Alípio Carvalho Neto è dottorando di ricerca in Storia, Scienze e Tecniche della Musica presso l’Università di Roma “Tor Vergata”.
- See more at: http://www.blutopia.it/2014/01/blutopia-concerti-neto-schiaffini-lyra-trio/#sthash.zUtiBGyS.dpuf

Alípio C Neto | Fred Lyra Casse-Tet - ROMA 08, 09 e 11 Gennaio 2014




Alípio C Neto | Fred Lyra Casse-Tet 

Alípio C Neto - sassofoni tenore e soprano
Fred Lyra - chitarra
Stefano Cogolo - flauti
Francesco Lo Cascio - vibrafono
Javier Moreno - contrabbasso
Marco Ariano - batteria e percussioni

08/01, ore 22:30 / Forte Fanfulla

Thursday, December 5, 2013

LA IATO ORCHESTRA DIRETTA DA ALVIN CURRAN

ALVIN CURRAN 
DIRIGE 
IATO ORCHESTRA

Inline image 1

Alvin Curran dirige Iato Orchestra 
giovedì 12 Dicembre, alle 21.30
Angelo Mai Altrove Occupato 

Viale delle Terme di Caracalla, 55/a, 00153 Roma Tel.329 448 1358




Alvin Curran dirige Iato Orchestra 


Alvin Curran - direzione
Mike Cooper - lap steel guitar
Roberto Bellatalla - contrabbasso
Gianfranco Tedeschi - contrabbasso
Stefano Acunzo - basso elettrico
Elio Martusciello - chitarra elettrica
Errico De Fabritiis - sassofono alto
Alberto Popolla - clarinetto basso
Noel Taylor - clarinetto
Sebi Tramontana - trombone
Davide Piersanti - trombone
Enrica Vatteroni - trombone
Mario Camporeale - trombone
Ersilia Prosperi - tromba
Stefano Di Cicco - tromba
Luca Venitucci - fisarmonica,pianoforte
Stefano Tedesco - vibrafono
Eleonora Bruni - voce
Antonia Gozzi - elettronica
Simone Pappalardo - elettronica
Franz Rosati - elettronica
Luca Tilli - violoncello
Tiziano Carone - viola
Fabrizio Spera - batteria
Cristiano De Fabritiis - batteria
Riccardo Labarbera - elettronica
Aurora Barbatelli - arpa
Alexander "Zar" Caric - mandolino,voce
Biagio Orlandi - sassofoni
Alípio C Neto - sassofoni

La collaborazione tra Alvin Curran, Orchestra Iato e Angelo Mai Altrove Occupato nasce nel corso del 2012 con una serie di concerti in cui Curran inizia a sperimentare con l’orchestra trasformandola In breve tempo in un vero e proprio strumento. Un corpo sonoro flessibile e rimodellabile, attraverso il metodo diretto della “conduction”. L’orchestra comprende musicisti molto diversi per estrazione, stile, e grado di esperienza. Al suo interno troviamo improvvisatori, jazzisti, sperimentatori, musicisti classici, folk, elettronici e membri di ensemble bandistici. Un organismo complesso e di ampia sfaccettatura, una molteplicità apparentemente incontrollabile, ma in sorprendente sintonia con la natura altrettanto aperta e articolata del maestro Curran.
In chiusura della stagione 2013 si è deciso di riunire ancora una volta l’orchestra per una breve, ma significativa residenza presso l’Angelo Mai. Il programma prevede tre giorni di lavoro, tra cui, prove, registrazioni di studio, e un concerto conclusivo, o meglio, di apertura di un nuovo ciclo di attività.

Alvin Curran, tra i più importanti compositori contemporanei (uno dei fondatori di Musica Elettronica Viva – 1966/1971), è oggi attivo in Europa e negli Stati Uniti con composizioni per piccoli e grandi ensemble che vanno dall’orchestra, al coro, agli strumenti elettronici, e con installazioni sonore e lavori per la radio, per il video e il teatro.

Iato Orchestra è un grande ensemble nato spontaneamente da un gruppo di musicisti con l’intento di esplorare insieme nuove e diverse possibilità creative di fare musica. Centro di aggregazione di questa realtà, che include alcuni dei musicisti improvvisatori più attivi nella scena romana, è la rassegna Iato, che dal 2003 organizza stabilmente concerti di musica di ricerca presso “Il Cantiere”, storico spazio sociale a Trastevere (Roma).